Da vedere – Emma

Gli adattamenti per lo schermo (cinema, tv, web) di EMMA, in ordine cronologico ascendente.
Consulta anche l’elenco generale degli adattamenti alla pagina DA VEDERE.

  • CLUELESS (RAGAZZE A BEVERLY HILLS), film, 1995, Paramount Pictures, USA

Clueless

– Regia: Amy Heckerling – Sceneggiatura: Amy Heckerling – Scene: Steven J. Jordan – Costumi: Mona May
– Personaggi e Interpreti: Charlotte “Cher” Horowitz: Alicia Silverstone; Dionne Davenport: Stacey Dash; Tai Frasier: Brittany Murphy; Josh Lucas: Paul Rudd; Melvin “Mel” Horowitz : Dan Hedaya; Amber Mariens: Elisa Donovan;Christian Stovitz: Justin Walker.
– Versione originale: inglese
– Versione italiana: SI’ (titolo: Ragazze a Berverly Hills uscito in Italia il 14/06/1996)
– Il Commento:
Frizzantissimo e arguto adattamento moderno di Emma, che qui diventa una liceale bella e ricca e con più sale in zucca di quanto non lasci trapelare. Fu un grande successo di pubblico e critica negli anni della Austen-Renaissance cinematografica del 1995-96 e, anche dopo vent’anni, riesce a conquistare consensi, persino tra i Janeites più puristi. Senza ombra di dubbio, è tra i miei preferiti in assoluto. Raccomandatissimo.

  • Emma, film tv 1996, ITV

emma_1996_itv

– Regia: Diarmuid Lawrence – Sceneggiatura: Andrew Davies – Scene: John Bush – Costumi: Jenny Beavan
– Personaggi e Interpreti: Mr Woodhouse: Bernard Hepton; Emma Woodhouse: Kate Beckinsale; George Knightley: Mark Strong; John Knightley: Guy Henry; Isabella Knightley: Dido Miles; Mr Weston: James Hazeldine; Mrs Weston: Samantha Bond; Frank Churchill: Raymond Coulthard; Harriet Smith: Samantha Morton; Robert Martin: Alistair Petrie; Mrs Goddard: Judith Coke; Rev. Philip Elton: Dominic Rowan; Mrs Elton: Lucy Robinson; Jane Fairfax: Olivia Williams; Miss Bates: Prunella Scales; Mrs Bates: Sylvia Barter
– Versione originale: inglese (con sottotitoli in inglese per non udenti)
– Versione italiana: NO
– Contenuti extra: non presenti
– Il Commento:
Ancora un piccolo gioiello di Sua Maestà Andrew Davies, un anno dopo il suo capolavoro della vita, Pride and Prejudice per BBC. Per di più, nello stesso anno della versione un po’ troppo hollywoodiana con Gwineth Paltrow. (ma che periodo d’oro, quello tra 1995 e 1996, per Jane Austen sullo schermo!)
La giovanissima Kate Backinsale è molto brava (forse la mia preferita), come del resto tutto il cast, e regala alla nostra amata Emma tratti più riflessivi e il giusto physique du rôle. Una menzione d’onore per le attrici che interpretano mirabilmente Miss Bates, Harriet Smith e soprattutto Jane Fairfax (di nuovo, “quella” Olivia Williams strepitosa in Miss Austen Regrets/Io, Jane Austen). Qualche dubbio, invece, su Mr Knightley, che le scelte dei realizzatori vogliono più cupo e animato da improvvisi scatti d’ira, come se sotto la quiete a cui JA ci ha abituati covasse un vero vulcano di emozioni a stento trattenuto. Da vedere, assolutamente.

  • EMMA, film, 1996, Miramax, USA/UK

Emma1996

– Regia: Douglas McGrath – Sceneggiatura: Douglas McGrath – Scene: Totty Whately – Costumi: Ruth Myers
– Personaggi e Interpreti: Mr Woodhouse: Dennys Hawthorne; Emma Woodhouse: Gwyneth Paltrow; George Knightley: Jeremy Northam; John Knightley: Brian Capron; Isabella Knightley: Karen Westwood; Mr Weston: James Cosmo; Mrs Weston: Greta Scacchi; Frank Churchill: Ewan McGregor; Harriet Smith: Toni Collette; Robert Martin: Edward Woodall; Mrs Goddard: Kathleen Byron; Rev. Philip Elton: Alan Cumming; Mrs Elton: Juliet Stevenson; Jane Fairfax: Polly Walker; Miss Bates: Sophie Thompson; Mrs Bates: Phyllida Law
– Versione originale: inglese (con sottotitoli in inglese per non udenti)
– Versione italiana: SI’
– Contenuti extra: non presenti nel DVD ed. UK
– Il Commento:
Nato in un periodo di fervente Austen-Renaissance cinematografica (tra 1995 e 1996 furono prodotti molti adattamenti austeniani), questo film non mi ha mai appassionata. La confezione è un po’ troppo patinata ed il registro scivola troppo sulla comicità, più che sull’ironia, per emozionarmi. A parte due belle prove d’attrice in ruoli qui inevitabilmente molto compressi, Greta Scacchi (Mrs. Weston) e Juliet Stevenson (Mrs. Elton), tutte le altre parti risentono dell’impostazione generale. Su tutto, spicca la colonna sonora di Rachel Portman, giustamente premiata con un Oscar. Una curiosità: Phyllida Law e Sophie Thompson (Mrs. e Miss Bates) sono veramente madre e figlia, ma in particolare sono madre e sorella di Sua Maestà Emma Thompson.
Consiglio la lettura di questa pagina dal sito Eras Of Elegance (in inglese) per ulteriori dettagli sul dietro le quinte.

  • EMMA serie tv, 2009, BBC 229 min. ca.

emma_bbc_2009_cover
– Regia: Jim O’Hanlon; Sceneggiatura: Sandy Welch; Scene: Pilar Foy; Costumi: Rosalind Ebbutt
– Personaggi e Interpreti: Mr Woodhouse: Michael Gambon; Emma Woodhouse: Romola Garai; George Knightley: Johnny Lee Miller; John Knightley: Dan Fredenburgh; Isabella Knightley: Poppy Miller; Mr Weston: Robert Bathurst; Mrs Weston: Jodhi May; Frank Churchill: Rupert Evans; Harriet Smith: Louise Dylan; Robert Martin: Jefferson Hall; Mrs Goddard: Veronica Roberts; Rev. Philip Elton: Blake Ritson; Mrs Elton: Christina Cole; Jane Fairfax: Laura Pyper; Miss Bates: Tamsin Greig; Mrs Bates: Valerie Lilley
– Versione originale: inglese, in 4 puntate
– Versione italiana: sì, trasmesso la prima volta da laeffe il 02/06/2013 (vedi scheda)
– Il Commento:
Ultimo adattamento in ordine di tempo, ma di certo il primo da guardare se si vuole gustare un ritratto vivido dell’inguaribile, un po’ pasticciona ma adorabile sensale di matrimoni Emma e del suo piccolo, vivacissimo mondo. E’ esattamente la produzione BBC che ci si aspetta, lussuosa, precisa, con scene memorabili ed emozionante in giusta misura.
Sì, lo confesso: la prima volta mi lasciò perplessa ed entusiasta al contempo, e ancora oggi, dopo molte visioni, oscillo allegramente – proprio come quando leggo il romanzo, che mi illumina di una luce splendida, qualche volta fredda.
Romola Garai è un’Emma perfetta (per i miei gusti, forse troppo moderna ma con tutte le luci e le ombre di questo complesso personaggio), Johnny Lee Miller è una vera sorpresa nei panni di Mr. Knightley, in assoluto il migliore di sempre, ed il mio preferito resta lo strepitoso Mr. Woodhouse di Michael Gambon.
(Una curiosità: Johnny Lee Miller e Blake Ritson, qui Mr. Elton, hanno interpretato Edmund Bertram in due diverse produzioni di Mansfield Park.)
Assolutamente da non perdere.

10 pensieri su “Da vedere – Emma

  1. Emy

    Ho visto la versione sottotitolata di Emma BBC
    La ritengo la migliore riduzione del romanzo.
    Perfetta!
    Sto cercando (senza riuscirci) il DVD (versione italiana)
    Purtroppo non sapevo del passaggio su laEFFE

    Rispondi
    1. Silvia OgierSilvia Ogier Autore articolo

      Ciao, Emy, benvenuta e grazie del tuo commento. Al momento, non è disponibile un DVD della versione italiana, che è di proprietà di LaEffe (Feltrinelli). Di certo, prima o poi questa versione sarà replicata dal canale televisivo, come già accaduto, quindi tieni d’occhio il loro sito. E speriamo che presto arrivi anche il DVD.
      Oltre agli adattamenti tradizionali, hai visto anche Clueless? Se sì, che cosa ne pensi? Quest’anno ricorre il ventesimo anniversario della sua uscita, che quindi coincide con il Bicentenario del romanzo. È quasi come se fosse la dimostrazione dell’evidente modernità di Emma, e della sua autrice. A presto!

      Rispondi
  2. Silvia OgierSilvia Ogier Autore articolo

    A chi chiede informazioni sui DVD italiani di Emma BBC 2009: ancora non sono stati prodotti e non ci sono notizie in merito. Inoltre, a seguito del passaggio di LaEffe su Sky, la possibilità di rivedere lo sceneggiato è legata non solo alla programmazione del canale ma anche all’essere abbonati a Sky.
    Cosa fare? Per vedere Emma BBC 2009 in italiano, resta un’unica soluzione: comprare il DVD in inglese (è facilmente disponibile nei negozi online come Amazon.it) e scaricare (del tutto legalmente, niente paura) i sottotitoli italiani, ad esempio da Subfactory http://www.subsfactory.it/emma/ (per sapere come usarli: http://www.subsfactory.it/guide/).

    Rispondi
    1. Alessandra

      Ciao! A me è piaciuta molto, come l’altra web serie della stessa casa di produzione (Pemberley Digital) “The Lizzie Bennet diaries”. L’ho trovata frizzante, divertente e fedele al romanzo.

      Ps. Silvia, grazie di esistere. Da quando ho scoperto questo blog non mi sento più una Janeite sola e abbandonata:)

      Rispondi
      1. Silvia OgierSilvia Ogier Autore articolo

        Sono un’entusiasta ammiratrice di @TheLBD fin dall’episodio 16, visto in diretta nel 2012, una serie che poi ho seguito con grande passione fino all’ultimo episodio, nel marzo 2013. Emma Approved mi è piaciuta, di nuovo i realizzatori hanno trovato ottime soluzioni moderne ad un romanzo di 200 anni fa, ma devo ammettere che qui è troppo palese la finzione, l’artificio, talvolta appare tutto forzato, mentre @TheLBD era tutto talmente fresco e spontaneo, benché accuratissimo, da sembrare reale.
        (Grazie a te, @Alessandra, per la tua partecipazione alle conversazioni e per le parole gentili.)

        Rispondi
    1. Silvia OgierSilvia Ogier Autore articolo

      Grazie mille, @Valeria, per la segnalazione, conosco bene questa audiolettura che, per quanto inevitabilmente ridotta, è molto ben realizzata.
      Ne approfitto per ricordare anche a chi passerà di qui che tutti i link agli audiolibri italiani gratuiti sono raccolti nella pagina dello SCAFFALE DI JANE.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*