Liebster e Versatile anche nel 2012!

Devo cominciare questo importantissimo post con delle scuse alle amiche della blogosfera che hanno voluto dare un segno tangibile dell’interesse con cui seguono e frequentano i tè delle cinque con Jane Austen.
Mi ci è voluto molto, troppo tempo per imbastire i miei ringraziamenti in questa conversazione, che spero possa esprimere appieno il mio entusiasmo nel constatare come la condivisione delle proprie passioni attraverso una rete virtuale, potenzialmente fredda e distante, riservi splendide sorprese che fanno scoprire il lato più umano e più nobile di questo strumento di comunicazione.
Questi due “premi” sono essenzialmente un segno della vicinanza tra le tante Signore della Blogosfera ed un’occasione per conoscersi meglio e magari scoprire nuovi salotti e cucine piene di manicaretti letterari e chiacchiere in libertà.
E dunque grazie di cuore ad alcune vecchie amiche di sempre del blog:
Clau dal suo Garage pieno di libri (ma con un angolo pieno di…teiere!)
Irene dal salottino di Cipria e Merletti
Mara dal suo angolo dedicato alla lettura, Ipsa Legit
Nicky con il suo scaffale ben fornito, Bookshelf
nonché ad alcune amiche che frequentano da tempo i nostri tè delle cinque ma che io (mea culpa!) ho scoperto da poco:
Clelia dalla sua splendida Quieta Radura
Danielle e Aliena, le nostre magiche Guardiane del Tempo
Silvia, l’eclettica aspirante scrittrice di Banana e Cioccolato 
Infrango le regole e rigiro a loro il premio come segno di riconoscenza. Del resto, questo post dovrebbe integrare quelli dello scorso anno, ai quali vi rimando (Liebster 2011 e Versatile 2011) con una precisazione, però. 
Nel tempo trascorso da quei post, alcune cose sono cambiate nella mia vita, anche drasticamente, ma di certo alcune non cambieranno mai…

– Sono sempre  una Librovora Compulsiva,
– mi piace scrivere come valvola di sfogo e spunto di riflessione,
– prediligo la “letteratura al femminile“,
– sono una romanticona irrecuperabile,
– se potessi, mi concederei lunghe passeggiate mattutine ogni giorno
– bevo litri di sempre caldissimo, persino in estate
– sono vegetariana da oltre vent’anni ed amo la buona tavola
– ammiro profondamente il talento artistico in tutte le sue forme (essendone io priva)

…e continuo ad essere convinta di ciò che Jorge Luis Borges ha saputo dire prima e meglio di me, cioè che il Paradiso sia una grande biblioteca (Yo, que me figuraba el Paraíso / Bajo la especie de una biblioteca).

Sì, il mio Paradiso è proprio un’immensa biblioteca all’aperto, sempre soleggiata, senza polvere e a temperatura perfetta per libri e lettori, dove tutti possiamo leggere e scrivere e parlare di ciò che leggiamo, sorseggiando tè, passeggiando e sedendo qua e là, per l’eternità.

Leggere e passeggiare, proprio come Lizzie (Keira Knightley)
(Pride and Prejudice, Joe Wright, 2005)
Ed è proprio in questo Paradiso che ci troviamo, ogni volta che leggiamo un libro e ci perdiamo nelle sue pagine.. e magari anche quando veniamo a condividerlo nella blogosfera.

…e, sempre come Lizzie (Jennifer Ehle, Pride and Prejudice BBC 1995)
bere un buon tè rilassante e consolatorio

Grazie a tutte e a tutti!

Silvia Ogier

(Bologna, Italy) - Diplomata Traduttrice e Interprete e laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha lavorato come traduttrice e da anni si occupa di marketing e comunicazione aziendale. Il suo maggiore interesse libresco è la letteratura scritta dalle donne. Ha letto Jane Austen per la prima volta a vent’anni (Orgoglio e Pregiudizio). Nel dicembre 2010 ha aperto il blog monografico Un tè con Jane Austen e nel 2013 ha fondato Jane Austen Society of Italy (JASIT), di cui è presidente.
Silvia Ogier

15 pensieri su “Liebster e Versatile anche nel 2012!

  1. AvatarIrene

    Grazie a te cara, di aver condiviso un po’ di te stessa con noi. Ti seguo sempre con grandissimo piacere, “cuginetta” (^^) e leggo appena mi è possibile i tuoi post interessanti e ben scritti.
    Un abbraccio carissima, e buona lettura!

    Rispondi
  2. AvatarSilvia

    Anche io vorrei che il Paradiso fosse come l’hai descritto tu! Leggere libri è fantastico, ogni volta si conoscono mondi nuovi ed è un modo meraviglioso per aprire la nostra mente.

    Rispondi
    1. AvatarSylvia-66

      Sì! E’ il motivo per cui cerco sempre di regalarli, soprattutto ai più giovani, in barba a tutti i desiderata su videogiochi e simili (sono una specie di Zia… rompiscatole… Ma poi vedo che si divertono lo stesso, quindi..)

      Rispondi
  3. AvatarAnonymous

    Ieri, mia figlia che 12 anni, mi ha detto: “Sai mamma, hai ragione!Un libro, come niente altro al mondo, ti arricchisce l’anima e ti dono ogni volta la possibilità di sognare”.
    Grazie per le splendide parole spese. Condivido ogni singola parola detta.
    Maria Cristina

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.