Gruppo di Lettura Il Diario di Mr Darcy di A.Grange | Terza (e ultima) Tappa

A Pemberley, perciò, si accinsero ad andare.
(O&P, cap. 42, fine del vol. II)

Destinazione Pemberley. È a questo punto cruciale della vicenda che abbiamo lasciato i pensieri di Darcy, alle prese con le conseguenze dell’Amore – quello appassionato, sorprendente e contrastato per Lizzy, ma anche quello tenero e responsabile per la sorella Georgiana, o quello amichevole e pieno di sensi di colpa per il vero amico Bingley.
Con questo tè, apriamo ufficialmente la Terza e ultima Tappa del Gruppo di Lettura del Diario di Mr Darcy di Amanda Grange, edito da TEA – Tre60.
Cosa pensate della trasposizione della famosa scena della prima, fallimentare dichiarazione a Elizabeth? E della sofferta composizione della lettera chiarificatrice di tanti equivoci? E della reazione a catena provocata da questo terremoto sentimentale e psicologico?…
Sentite forse già un po’ di malinconia perché siamo ormai alla fine di questo bel libro e della vicenda di Orgoglio e Pregiudizio visto dalla parte di Darcy?…
Non c’è quasi il tempo, però, per soffermarsi su queste riflessioni perché le carrozze sono pronte a ripartire…more

 

Chatsworth, forse il modello che Jane Austen aveva in mente per Pemberley

Domenica, 3 agosto
Bingley e le sorelle hanno raggiunto me e Georgiana subito dopo colazione, e siamo partiti per Pemberley.

Sì, mentre Lizzy visita lo splendido Derbyshire, in compagnia degli zii Gardiner, e raggiunge Lambton, e si piega malvolentieri a visitare la splendida dimora di Mr Darcy, con la fervida speranza che la famiglia sia assente, noi accompagniamo proprio il signore di Pemberley nel viaggio di crescita personale che riporterà ad incontrare, su un terreno diverso, la donna del destino….

E quando tutto si sarà compiuto, se avremo una terribile nostalgia di casa (sì, per noi tutti Orgoglio e Pregiudizio è casa nostra), potremo prepararci un buon tè e rituffarci nuovamente nel microcosmo di Lizzy & Co. rileggendo o audioleggendo l’originale, o gustando uno dei tanti adattamenti per la tv o il cinema! Abbiamo un’ottima scusa: è l’anno del Bicentenario!

Calendario
15-21/11 prima tappa: da luglio a novembre compreso
22-28/11 seconda tappa: da dicembre a luglio compreso
29/11-5/12 terza e ultima tappa: da agosto a marzo
Come partecipare
Il primo giorno di ogni tappa, alle 17:00, ci troveremo qui per un tè delle cinque e da quel momento chiunque lo desideri può commentare la tappa in corso, per tutta la settimana.
Non è necessario iscriversi e ci si può unire alla discussione in qualunque momento.
Vi consiglio di utilizzare la funzione “Iscriviti a: Commenti sul post” che si trova in fondo al post. Un’e-mail vi avvertirà ogni volta in cui vengono pubblicati nuovi commenti.
Avremo il piacere di essere accompagnati in questa lettura dalla mia cara LizzyGee, Gabriella Parisi, la traduttrice di questo romanzo, che condividerà con noi alcune riflessioni sulla realizzazione di questa edizione italiana.Tappe precedenti
☞ Prima Tappa da luglio a novembre compreso
☞ Seconda Tappa da dicembre a luglio compreso

Per saperne di più
Buona conclusione!

 

 

Silvia Ogier

(Bologna, Italy) - Diplomata Traduttrice e Interprete e laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha lavorato come traduttrice e da anni si occupa di marketing e comunicazione aziendale. Il suo maggiore interesse libresco è la letteratura scritta dalle donne. Ha letto Jane Austen per la prima volta a vent’anni (Orgoglio e Pregiudizio). Nel dicembre 2010 ha aperto il blog monografico Un tè con Jane Austen e nel 2013 ha fondato Jane Austen Society of Italy (JASIT), di cui è presidente.
Silvia Ogier

12 pensieri su “Gruppo di Lettura Il Diario di Mr Darcy di A.Grange | Terza (e ultima) Tappa

  1. AvatarAnna68

    In questa parte il libro ritorna a seguire l’originale: mi ha divertito il fatto di vedere Darcy talmente distratto da fingere di leggere un libro a rovescio, senza nemmeno accorgersene…. quanto poi al fatto di riuscire a trovare affascinante Mrs Bennet credo serva un fortissimo innamoramento !

    Rispondi
  2. Avatarromina angelici

    Ho apprezzato moltissimo la nota della Traduttrice di pag. 195 circa il giorno (sabato o domenica) in cui sarebbe avvenuta la fuga di Lydia. Francamente non avevo notato la confusione che fa la stessa JA e mi intriga invece la ricostruzione temporale operata con il diario.

    Rispondi
  3. AvatarThe Lizzies

    Grazie Romina!
    Io, tralasciando le arrabbiature per piccoli cambiamenti che mi sembrano immotivati, mi sto gustando incredibilmente alcune scene del libro, in particolare le gaffes di Miss Bingley con Georgiana, che la Grange ha distribuito nell’arco di tutto il romanzo! Se mi trovate a ridacchiare è per quel motivo! 😀

    Rispondi
  4. Avatarromina angelici

    Ci siamo un po’ troppo dilungati dopo il lieto fine ma per la grande festa di Natale a Pemberley siamo decisamente in tema in questo periodo. Elizabeth assomiglia molto ad Emma nell’ultima parte…

    Rispondi
  5. AvatarDana Loo

    …sorvolando sulle piccole sbavature che onestamente nn mi hanno disturbato più di tanto, direi che è stato sopratutto appagante, per noi romantiche e curiose Janeites, conoscere finalmente attraverso le sue lettere il lato più intimo di Darcy. Credo che ciò lo abbia decisamente reso più “umano”, nel senso che abbiamo finalmente capito quali sentimenti, pensieri, dubbi e vulnerabilità celava dietro il suo atteggiamento arrogante e imperturbabile. Ho trovato molte lettere sorprendenti e chiarificatrici, altre piene di ironia, alcune dolci e amorevoli. Anche le ultime di sapore squisitamente natalizio hanno soddisfatto ancora di più le nostre curiosità su alcune ipotetiche vicende post matrimoniali. Per concludere devo dire che è stata una lettura piacevolissima, scorrevole,quasi del tutto fedele all’originale. Un’ultima curiosità, il matrimonio di Anne con il Col. Fitzwilliam al quale avevo già assistito come lettrice nel romanzo della Bebris L’enigma di Mansfield Park, decisamente più confortante della sua prematura scomparsa in Morte a Pemberley della James.
    Spero che vengano tradotti presto altri diari e che Gabriella possa regalarci ancora un’altra bella traduzione.

    Rispondi
  6. AvatarCristina Vitiello

    una lettura veramente piacevole, mi sono immersa nell’atmosfera romantica del diario, conoscendo meglio darsy, in alcuni momenti avrei voluto picchiarlo per la sua antipatia in altri l’ho amato per il suo arrendersi al sentimento per elizabeth

    Rispondi
  7. AvatarGwen1984

    Lettura gradevolissima e appagante!
    Come hanno scritto le altre lettrici e compagne di GdL è stato molto bello scoprire i pensieri di Darcy e terminare il Natale con loro a Pemberley, insieme alle rispettive famiglie (e qui ho trovato irresistibili i toni da commedia, come quando Mrs Bennet dice a Lady Catherine che possono considerarsi praticamente cugine!).
    Concordo con Romina sul fatto che Lizzie nelle ultime pagine sia simile ad Emma nella creazione della coppia Col.Fitzwilliam e Anne.
    Cosa altro aggiungere? Come Dana Loo mi piacerebbe leggere un altro diary di Amanda Grange tradotto da Gabriella, magari quello di Henry Tilney <3
    Un abbraccio a tutte

    Rispondi
  8. AvatarLizzyS (Sylvia-66)

    Carissime partecipanti, vi ringrazio vivamente per aver condiviso i vostri pensieri su questa lettura, che a quanto pare è stata positiva per tutte.
    Non mi resta che aggiungere le mie impressioni e condividere con voi anche questa tazza di tè….
    A chiunque si trovasse a passare di qui d’ora in poi, rinnovo l’invito a raccontare la propria esperienza con Il Diario di Mr Darcy.

    Rispondi
  9. AvatarLizzyS (Sylvia-66)

    Come già accaduto durante la lettura di un altro derivato, l’italianissimo “Pregiudizio e Orgoglio” di P.R. Moore Dewey (che vi consiglio vivamente), ho molto apprezzato anche qui i sipari aperti, con molta discrezione, sulle scene di vita quotidiana di Darcy con Georgiana, l’amatissima sorella a cui egli si trova a fare da unico genitore. Ad ogni lettura di O&P, infatti, non posso fare a meno di immaginare le loro conversazioni.

    Ho apprezzato molto il modo in cui A.Grange ha trattato la scena del fatidico incontro tra la giovane Miss Darcy e Lizzy: lo sguardo di Darcy è attento a entrambe. Le due donne più importanti della sua vita, le gentili padrone del suo cuore.

    In proposito, mi è piaciuto molto l’inizio di martedì 5 agosto, quando frasi eloquenti raccontano lo sconvolgimento di Darcy nell’incontrare Lizzy a Pemberley: parla di allucinazione, di colpo di sole, arriva a dire che non sa che cosa sta scrivendo, “sembrava così strano e, allo stesso tempo, così giusto”. avvampa più volte, riflette su ciò che dovrebbe fare “un gentiluomo” per esprimere al meglio la sua premura, e non senza sussulti si rende conto che la zia “sa”!

    Rispondi
  10. AvatarLizzyS (Sylvia-66)

    Ah, sì, ci siamo dilungati un po’ oltre la fine di O&P e come dare torto a Mrs Grange? Chi di noi non indugia sull’ultimo capitolo, fantasticando sulla vita dopo il tanto agognato sì? Chi resiste alla tentazione di figurarsi scene di vita quotidiana nel paradiso austeniano per eccellenza, Pemberley?

    Qui, inoltre, trovo che il registro scelto da Mrs Grange nel far parlare il “suo” Darcy sia un vero piccolo capolavoro di omaggio all’originale: in poche parole saggiamente scelte, ecco il Darcy sposato e futuro padre fare capolino dalla pagina!

    Pensavo che lo scorso anno fosse stato il più importante della mia vita ma credo che questo sarà anche migliore.

    Che finale! Come posso abbandonare questo stato di grazia?… E se ricominciassi tutto daccapo, rileggendo O&P?… ;-))

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.