Da vedere – Su Jane Austen

Gli adattamenti per lo schermo (cinema, tv, web) ispirati a Jane Austen.
Consulta anche l’elenco generale degli adattamenti alla pagina DA VEDERE.

  • BECOMING JANE  (RITRATTO DI UNA DONNA CONTRO), film

becoming_jane_hd

2007, Eagle Pictures e BBC (115 min.)
– Regia: Julian Jarrold; Sceneggiatura: Kevin Hood; Sarah Williams: Scene: Eve Stewart; Costumi: Eimer Ni Mhaoldomhnaigh
– Personaggi e interpreti: Jane Austen: Anne Hathaway; Tom Lefroy: James McAvoy; Rev. Austen: James Cromwell; Mrs Austen: Julie Walters; Cassandra Austen: Anna Maxwell Martin; Henry Austen: Joe Anderson; George Austen: Philip Culhane; Lady Gresham: Maggie Smith; Eliza de Feuillide: Lucy Cohu
– Versione originale: inglese (con sottotitoli in inglese per non udenti)
– Versione italiana: SI (titolo: Becoming Jane: Ritratto di una donna contro)
– Contenuti extra (del DVD inglese): Commento al film con Julian Jarrold, Kevin Hood and Robert Bernstein – Dietro le quinte – Regency dance  – Hair, make-up and costume design  – Filming the cricket scene – Filming the boxing scenes – Deleted scenes – Theatrical trailer – Photo Gallery.
– Il commento:
Non prendetelo come una biografia, è solo un bel lavoro di fantasia basato su qualche verità non del tutto certa. Ma il film è ottimamente realizzato, emoziona dal primo fotogramma all’ultimo. Si versano molte lacrime, ci si innamora di Tom Lefroy, e ci si chiede (proprio come la protagonista) se, una volta sposata, le sarebbe stato possibile vivere ancora della propria passione per la scrittura. Meglio così, dunque?… Imperdibile!

  • MISS AUSTEN REGRETS (IO, JANE AUSTEN), film tv

miss_austen_regrets

2008, BBC (85 min.)
– Regia: Jeremy Lovering – Sceneggiatura: Gwyneth Hughes – Scene: Melanie Allen – Costumi: Andrea Galer
– Personaggi e Interpreti: Jane Austen: Olivia Williams; Fanny Austen-Knight: Imogene Poots; Cassandra: Greta Scacchi; Harris Bigg Wither: Samuel Roukin; Rev. Brook Bridges: Hugh Bonneville; Charles Haden: Jack Huston
– Versione originale: inglese (con sottotitoli in inglese per non udenti)
– Versione italiana: Sì (titolo: Io, Jane Austen, trasmesso per la prima volta da laeffe il 22/09/2013)
– Contenuti extra (del DVD inglese): non presenti
– Il commento:
Fatico a trovare le parole giuste per  raccontare questo ritratto intimo, commovente, appassionante e realistico di una donna umanissima nella sua eccellenza e genialità, qui raffigurata negli ultimi anni di vita.
Ottimamente realizzato sotto ogni punto di vista, con ottime prove attoriali a cominciare dalla splendida Olivia Williams, basato sulle lettere sopravvissute alla distruzione operata dalla fedele Cassandra, nonché sulle opere di Jane Austen (impossibile non riconoscere i numerosi riferimenti), è assolutamente imperdibile. Emozionantissimo, per il cuore e per la mente.
– Recensione: Finalmente in tv “Io, Jane Austen”

  • THE JANE AUSTEN BOOK CLUB (IL CLUB DI JANE AUSTEN), film

the-jane-austen-book-club

2007, Sony Pictures (106 min.)
– Regia e Sceneggiatura: Robin Swicord
– Interpreti: Kathy Baker, Maria Bello, Emily Blunt, Amy Brenneman, Hugh Dancy, Maggie Grace, Lynn Redgrave, Jimmy Smits, Marc Blucas, Kevin Zegers, Gwendoline Yeo
– Versione originale: inglese (con sottotitoli in inglese per non udenti)
– Versione italiana: SI (audio e sottotitoli) (titolo: Il club di Jane Austen)
– Contenuti extra (del DVD italiano): Commento del cast e dei cineasti – Dietro le quinte – La vita di Jane Austen – Il Club: personaggi del film e personaggi dei libri di JA a confronto – La prima a Los Angeles – Il tappeto rosso – Scene eliminate
Il commento:
Cinque donne e un uomo si riuniscono una volta al mese per parlare di un romanzo di Jane Austen, affidato ad uno di loro. Quando la vita si intreccia con la letteratura, non si sa dove si può andare a finire!
Tratto (molto liberamente, ed è meglio così) dall’omonimo romanzo di Karen Joy Fowler, è una commedia molto gradevole, in cui Jane Austen è un ottimo pretesto per emozionanti riflessioni sull’eterno intreccio tra realtà e finzione, e in particolare tra i romanzi austeniani e la vita quotidiana di chi li legge e li ama. Il film, ricco di battute folgoranti e scene indimenticabili (una su tutte: il semaforo! – e chi l’ha visto sa a cosa mi riferisco), aiuta a riconciliarsi con il mondo e le insondabili creature che lo popolano, con l’aiuto di qualcuno, Jane Austen, che ne sa (eccome se ne sa!).
Da vedere, anche come fenomeno di costume perché è diventato l’ispiratore di un felice, virtuoso filone di gruppi di lettura dedicati a Jane Austen.  Molti sostengono che il film sia addirittura meglio del libro da cui è tratto… e confesso che anch’io sono di questo parere!
Recensione (del libro): Quando il libro è peggiore del film, il Jane Austen Book Club di Karen Joy Fowler

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*