Da Leggere – Approfondimenti

Questa pagina è dedicata a chiunque desideri approfondire i più disparati aspetti dell’opera e della vita di Jane Austen. Non è un elenco completo (e dubito che col tempo possa diventarlo, tale è la mole di scritti austeniani…), ma è il frutto delle mie letture sul “fenomeno” Jane Austen negli studi letterari.

biografie, compresi i cosiddetti memoir familiari e Jane Austen. I luoghi e gli amici a cura della Jane Austen Society of Italy (JASIT)

saggi e testi divulgativi, compresi La zitella illetterata di Beatrice Battaglia, A dance with Jane Austen + Happily Ever After di Susannah Fullerton, Tea with Jane Austen di Kim Wilson, Jane Austen for dummies, etc. e soprattutto gli italianissimi e recentissimi Sei romanzi perfetti di L. Rampello e Leggere Austen di D. Saglia.

Per una completa bibliografia saggistica in italiano: Bibliografia Italiana a cura della Jane Austen Society of Italy JASIT.

Consulta anche le altre pagine della sezione DA LEGGERE

  • BIOGRAFIE

Ricordo di Jane Austen, tr. G. IerolliAUSTEN-LEIGH, James Edward
Ricordo di Jane Austen
e altri Ricordi familiari
Traduzione di Giuseppe Ierolli
Brossura, pagg. 200
Lingua: Italiano
Editore: ilmiolibro.it (gennaio 2012)
disponibile in più formati su jausten.it
– Commento:
Al momento, è l’unica traduzione italiana disponibile di queste biografie familiari, le “madri” di tutte le biografie su Jane Austen. Il ritratto dipinto dal nipote James Edward nella biografia “ufficiale” pubblicata nel 1869 (datata 1870) è così vittorianamente purificato da lasciare intendere che la vera Jane sia da ricercare nelle altre biografie familiari (ad esempio, quella di Caroline Austen) e, soprattutto, nelle lettere sopravvissute e nelle sue opere. Eppure, resta una lettura imprescindibile e soprattutto sempre molto emozionante.
– Recensione: i post dedicati alle biografie familiari

ricordo_jane_austen_sellerioAUSTEN-LEIGH, James Edward
Ricordo di Jane Austen
Brossura, pagg. 188
Lingua: Italiano
Editore: Sellerio, 1992
ISBN: 9788838908408
fuori catalogo
– Commento:
Presenta la biografia scritta dal nipote James Edward nel 1870, con una postfazione di Bruna Cordati. Ormai sconsolatamente fuori catalogo: la casa editrice, interpellata, ha risposto che non è interessata a rimetterlo sul mercato. Ne possiedo una copia comprata proprio poco dopo la sua uscita e che custodisco gelosamente anche perché è stata la prima biografia di Jane Austen che io abbia mai letto. (la pagina dedicata a Ricordo di Jane Austen sul sito di Sellerio)
– Recensione: i post dedicati alle biografie familiari

memoir_jane_austen_james_edward_austen-leigh_OUP_02AUSTEN-LEIGH, James Edward
A Memoir of Jane Austen
– and other Family Recollections –
Brossura: 276 pagine
Editore: Oxford University Press (1 maggio 2008)
Collana: WORLD’S CLASSIC
Lingua: Inglese
ISBN: 9780199540778
solo cartaceo
– Commento:
Questa edizione dei Memoir è accuratissima, raggruppa tutte le family recollections riguardanti Dear Aunt Jane, ed è curata da Kathryn Sutherland. E’ possibile consultare un’anteprima molto ricca su Amazon.com (cliccando su “look inside” sull’immagine della copertina).
– Recensione: i post dedicati alle biografie familiari

Jane-Austen-I-Luoghi-e-Gli-Amici-Constance-HillHILL, Constance
Jane Austen. I luoghi e gli amici
Illustrazioni di Ellen G. Hill
Titolo originale: Jane Austen: Her Homes and Her Friends
Traduzione e cura di Silvia Ogier, Mara Barbuni, Gabriella Parisi, Giuseppe Ierolli – Introduzione di Silvia Ogier – Foto di copertina di Petra Zari
Lingua: italiano
Editore: Jo March Agenzia Letteraria
in collaborazione con JASIT, Jane Austen Society of Italy
Prima edizione: 16 dicembre 2013
Brossura, pagine 240
ISBN: 9788890607646
– Commento:
Finalmente in italiano, questa biografia davvero sui generis, che ripercorre la vita di Jane Austen attraverso un viaggio che l’autrice, insieme alla sorella illustratrice, compì nel 1901 nei luoghi in cui visse la grande scrittrice (la loro preferita), seguendo fedelmente l’ordine cronologico dei suoi spostamenti. Scoperta, tradotta e curata dalla Jane Austen Society of Italy, è una delle rare biografie disponibili in italiano. Imperdibile.
– Recensione: Recensione sentimentale di un viaggio nel mondo di Jane Austen

kotnik_jane_austenKOTNIK, Dara
Jane Austen
– Genio e semplicità –
Editore: Rusconi
Prima edizione: luglio 1996
ISBN: 9788818570250
Lingua: italiano
Brossura, 205 pagine
fuori catalogo
– Commento:
Per lungo tempo è stato l’unico contributo italiano di questo genere, per di più fuori catalogo senza appello. Scritta da una specialista di biografie (Enrico VIII, Elisabetta I, Margherita di Navarra) e non di Jane Austen, questa biografia uscì sull’onda della Austen Renaissance post 1995 (l’anno di O&P BBC, R&S di Ang Lee e Emma Thompson, Persuasione di R. Michell) e risente dell’influenza del Memoir di J. E. Austen-Leigh e di altre biografie-santino perché dipinge una donna isolata dal mondo e fin troppo quieta: “Un’esistenza senza eventi, dedita soprattutto al cucito, al ricamo, alla lettura ad alta voce ai familiari, in un ambiente di provincia […] con tutti i suoi pettegolezzi, contrasti sociali, pregiudizi, eppure su queste basi, all’apparenza addirittura negative, JA costruì la sua opera […]”. Del tutto priva di note esplicative e di riferimento a testi che provino quanto viene dichiarato spesso in modo personale, può essere una piacevole lettura introduttiva quasi romanzesca, che però abbisogna di un’integrazione con una biografia più concreta.

ja_si_racconta_ierolli_uteIEROLLI, Giuseppe
Jane Austen si racconta
Editore: UTE Libri
Prima Edizione: 11 Gennaio 2013
Lingua: Italiano
Brossura, 142 pagine
ISBN: 9788867360154
– Commento: Finalmente, una biografia in italiano – che colma l’enorme vuoto lasciato dall’unica biografia italiana di Dara Kotnik, ormai fuori catalogo da molti anni.
Giuseppe Ierolli ha già tradotto tutti i romanzi, tutte le lettere, nonché le opere giovanili e i Memoir, cioè le biografie familiari. Ora, ci offre questa biografia che ricostruisce la vita di Jane Austen attraverso le sue stesse lettere.
– Tutte le opere tradotte da Giuseppe sono disponibili sia qui, in Lo Scaffale di Jane, sia direttamente sul suo sito jausten.it.
– Questa biografia è in vendita nelle librerie nonché sul sito dell’editore

  • SAGGI & CO.

battaglia_la-zitella-illetterataBATTAGLIA, Beatrice
La zitella illetterata
– Parodia e ironia nei romanzi di Jane Austen –
Brossura, 284 pagine
Editore: Liguori (3 aprile 2009)
Lingua: Italiano
ISBN: 9788820743963
cartaceo + e-book, ad un prezzo più accessibile (PDF su IBS e altri, Kindle su Amazon)
– Commento:
E’ costoso, sì, ma senza ombra di dubbio questo libro vale tutti gli euro che richiede. Scritto egregiamente da una docente dell’Università di Bologna, l’analisi è approfondita senza mai risultare ostica, anzi, è addirittura illuminante (un esempio su tutti: il capitolo dedicato a Mansfield Park).
Non può mancare nella libreria di chiunque ammiri l’opera di Jane Austen – e, soprattutto, ami immergersi e perdersi nelle infinite vie di riflessione che essa suscita.

dance_with_jane_austen_coverFULLERTON, Susannah
A Dance with Jane Austen
– How a Novelist and her Characters Went to the Ball –
(con una prefazione di Deirdre Le Faye)
(solo in  inglese)
Rilegato, copertina rigida con sovraccoperta
160 pagine
Editore: Frances Lincoln
prima edizione 14 ottobre 2012
Lingua: Inglese
ISBN: 9780711232457
solo cartaceo
– Commento:
Come per Tea with Jane Austen di Kim Wilson (in questa pagina), siamo di fronte ad un testo bellissimo non solo per gli occhi (è riccamente illustrato a colori, la qualità della confezione è ottima) ma anche per la mente ed il cuore: a partire dai romanzi e dalle lettere o biografie di Jane Austen, l’autrice (Presidente della Jane Austen Society of Australia) analizza il ruolo sociale fondamentale del ballo e ne illustra le regole ed i costumi dell’epoca. Un libro fondamentale per immergersi nella Regency Era.
– Recensione: A dance with Jane Austen, ovvero: l’importanza sociale e narrativa del ballo

fullerton_happily-ever-afterFULLERTON, Susannah
Happily Ever After
– Celebrating Jane Austen’s Pride and Prejudice –
(solo in inglese)
Copertina rigida, 240 pagine
Editore: Frances Lincoln
Prima edizione: 3 gennaio 2013
Lingua: Inglese
ISBN: 9780711233744
cartaceo e kindle
70 illustrazioni a colori e in bianco e nero
– Commento:
Uscito proprio a inizio gennaio dell’anno del Bicentenario, questo libro è una vera enciclopedia su tutto ciò che è legato a Pride and Prejudice, ricco di curiosità e approfondimenti, in cui traspare il grande amore che l’autrice stessa ha per questo capolavoro di Miss Austen.
E’ un entusiasmante percorso che ci porta dalla genesi del romanzo, alla sua accoglienza dal 1813, all’analisi delle sue peculiarità letterarie, fino ai tanti e variegati adattamenti nei libri e sul grande schermo, le edizioni illustrate, la fantasiosa oggettistica, le traduzioni in giro per il mondo… Bellissimo, imperdibile, un vero gioiello per chiunque ami Elizabeth Bennet & Co.
– Recensione: Tutto, ma proprio tutto, su Pride & Prejudice: Happily Ever After di S. Fullerton

deirdre_le_faye_jane-austen-the-world-of-her-novelsLE FAYE, Deirdre
Jane Austen: the world of her novels
(solo in inglese)
Brossura: 320 pagine
Editore: Frances Lincoln (settembre 2003)
Lingua: Inglese
ISBN13: 9780711222786
solo cartaceo
– Commento
Scritto da colei che forse è oggi la massima esperta di tutto ciò che riguardi Jane Austen, questo libro concilia egregiamente l’approfondimento alla divulgazione. Curatissimo e riccamente illustrato, costa meno di quanto vale (ma non ditelo alla casa editrice!). Piacevolissimo, imperdibile, non può mancare nel bagaglio bibliografico di alcun lettore, studioso o appassionato.

rampello_sei_romanzi_perfetti_jane_austenRAMPELLO, Liliana
Sei romanzi perfetti.
– Su Jane Austen –
Brossura, 208 pagg. – anche in ebook
Editore: Il Saggiatore, Collana: La piccola cultura
Prima edizione: 28 agosto 2014
Lingua: italiano
ISBN 9788842820376
– Commento:
È un’analisi appassionata che parte dalla domanda cruciale che tutti, prima o poi, si pongono una volta conquistati dalla malia di questi gioielli letterari: perché, dopo più di due secoli, i sei romanzi di Jane Austen sono ancora (e sempre più) amati da schiere di lettrici e lettori in tutto il mondo? Come ben raccontano le note della casa editrice, “seguendo questo filo, l’autrice sottolinea come, nel secolo in cui Goethe inventa il romanzo di formazione maschile, Jane Austen compia una mossa inedita, abbandonando la figura dell’eroina tradizionale, che ha per lo più una funzione passiva, e proponendo quella di una giovane donna che, grazie a relazioni significative, è sempre più consapevole della sua condizione e riesce a essere padrona del proprio destino.” Ed è per questo che si può affermare come “la più originale invenzione di Jane Austen” sia proprio “il romanzo di formazione femminile“. Da leggere.
Pagina di Sei romanzi perfetti. Su Jane Austen sul sito dell’editore

jane_austen_for_dummiesRAY, Joan Elizabeth Klingel
Jane Austen for Dummies
– Explore the life, novels and legacy of this beloved English author –
(solo in inglese)
Brossura: 362 pagine
Editore: Hungry Minds (agosto 2006)
Lingua: Inglese
ISBN-13: 978-0470008294
cartaceo + e-book, ad un prezzo più basso (Kindle su Amazon)
– Commento:
Un altro fondamentale nella mia libreria austeniana! Scritto da niente meno che la Presidente della Jane Austen Society of North America (JASNA), il libro è una piccola ma ricchissima miniera d’oro di informazioni e fornisce molto, ottimo materiale di riflessione e studio. Da non perdere l’anteprima su Amazon.uk (cliccando su “look inside” sull’immagine della copertina).

Saglia_LeggereAustenSAGLIA, Diego
Leggere Austen
Brossura, pagine 144
Editore: Carocci (Roma), Collana: Bussole
Prima edizione: 21 gennaio 2016
Lingua: italiano
ISBN: 9788843079315
– Commento:
Un testo divulgativo ma approfondito, dedicato a chi desidera conoscere Jane Austen senza fermarsi alla superficie (fin troppo spesso incrostata da falsi miti e pregiudizi).  Uno dei capitoli più appassionanti riguarda proprio la Jane Austen “scrittrice” (L’arte della scrittura), un aspetto su cui ci si sofferma raramente e che, invece, costituisce proprio una delle ragioni più contingenti del suo essere a pieno titolo tra i Grandi della letteratura di ogni tempo, nonché un’icona popolare tra le più amate e lette/rilette e adattate per lo schermo.
Pagina di Leggere Austen sul sito dell’editore

tony_tanner_jane-austenTANNER, Tony
Jane Austen
reissued edition
(solo in inglese)
Brossura, 303 pagine
Editore: Palgrave; Reissued. edizione (aprile 2007)
Lingua: Inglese
ISBN: 9780230008243
solo cartaceo
– Commento:
Anche in questo caso, siamo di fronte ad un testo costoso ma di grande valore, uno dei fondamentali per chi studia approfonditamente l’autrice inglese. Raccoglie vent’anni di analisi e scritti di un Grande Saggio intorno alle opere di Jane Austen, autore di illuminanti introduzioni ai romanzi.

fay_weldon_letters_to_alice_01WELDON, Fay
Letters to Alice on first reading Jane Austen
(solo in inglese)
Brossura, 160 pagine
Editore: Sceptre (6 maggio 1993) – NB: ci sono molte edizioni diverse, questa è quella che ho nella mia libreria
Lingua: Inglese (purtroppo, non è disponibile alcuna traduzione in italiano)
ISBN: 9780340589373
– Commento:
Opera tra le meno conosciute di Mrs Weldon (che ha firmato anche la sceneggiatura di Pride and Prejudice BBC 1980), è un saggio in forma epistolare. La sua portata in termini di sollecitazione delle nostre celluline grigie è inversamente proporzionale alle sue dimensioni ridottissime. Intendiamoci: non c’è nessuna grandiosa rivelazione ma è un lussuosissimo, frizzante, talvolta commovente e di certo sempre originale spunto per la riflessione su ciò che, in quanto Janeite, amiamo di più: Jane Austen e le letteratura. E che per questo io consiglierei vivamente anche a coloro che di Jane Austen non hanno mai sentito (anche volutamente…) parlare. Da leggere.
– Recensione: Zia Fay parla di Zia Jane

tea-with-jane-austen-25543046WILSON, Kim
Tea with Jane Austen
(solo in inglese)
Rilegato, copertina rigida con sovraccoperta
128 pagine, con foto e illustrazioni a colori
Editore: Frances Lincoln (aprile 2011)
Lingua: Inglese
ISBN: 9780711231894
– Commento
Da avere, leggere e rileggere, magari proprio con una tazza di tè fumante tra le mani. Si imparano molte cose sulla vita quotidiana di Jane Austen e sugli usi e costumi intorno al tè in epoca Regency, quando l’infuso tratto da queste foglioline cominciava a diventare la bevanda nazionale. Ricco di illustrazioni e foto a colori, nonché di tante citazioni dalle biografie, le lettere ed i romanzi. Una chicca imperdibile per qualunque Janeite! (in attesa di una traduzione italiana…)
– Recensione: Un tè proprio come lo faceva zia Jane.

6 pensieri su “Da Leggere – Approfondimenti

  1. pietro bognetti

    Non so se questo possa esser considerato un commento. Sto studiando l’inglese e, per esercitarmi, traduco ogni giorno qualche riga del romanzo di Jane Austen che preferisco: Persuasion. Con grande stupore incontro qualche difficoltà, che non riporto, temendo di annoiare. Fermo restando che può trattarsi semplicemente di mia imperizia, mi chiedo se la mia difficoltà non possa risiedere in un mutamento che la lingua tardo settecentesca della nostra autrice non sia in qualche misura mutata nel tempo e se siano disponibili testi, anche in inglese, che si soffermino sull’argomento.

    Rispondi
    1. Silvia OgierSilvia Ogier Autore articolo

      Benvenuto, Pietro, e sì qualunque commento qui è considerato un commento a tutti gli effetti perché fa parte dello scambio di opinioni e riflessioni intorno alla materia austeniana – perciò, anche il tuo è bene accetto.
      Inoltre, riguarda la questione linguistica e stilistica, nonché di traduzione, un tema che in questo angolo di blogosfera abbiamo dibattuto più volte, anche durante un gruppo di lettura dedicato a P&P.
      Non è una tua imperizia, Persuasione è l’ultimo romanzo scritto da JA e di certo la sua espressione linguistica/stilistica stava mutando, come provano i pochi, mirabili frammenti di Sanditon, che sembrano confermare l’avvio di una fase del tutto nuova, un ampliamento dell’orizzonte narrativo (che rammarico incontenibile doversi fermare lì…), un’evoluzione che Persuasione aveva già annunciato.
      Vorrei fare una breve ricerca sui testi che potrebbero aiutarti a sondare meglio questo tema.
      Per il momento, mi limito a consigliarti di spulciare il testo di B. Battaglia, nel capitolo dedicato a questo romanzo, nonché il testo “Jane Austen” di Nerozzi Bellman. Ti segnalo questa pagina: http://www.jasit.it/bibliografia-italiana/ dove puoi trovare tutto quanto è stato scritto/pubblicato (in italiano) sulla critica letteraria. Non esitare a contattare Giuseppe Ierolli, che ha tradotto Persuasione, sul suo sito jausten.it.
      Torna presto a raccontare le tue impressioni di traduzione e di lettura. A presto

      Rispondi
  2. Chiara Nalbone

    Buon pomeriggio e complimenti per il blog! Da giorni lo leggo avidamente appena mi è possibile. Incuriosita dal libro “Tea with Jane Austen” di Kim Wilson, ne ho trovato un altro “At home with Jane Austen”, dello stesso autore. Sarà interessante anche questo? Dalla descrizione che ho trovato su Amazon sembra di sì. Mi piacerebbe conoscere il giudizio di qualcuno più informato di me.

    Rispondi
    1. Silvia OgierSilvia Ogier Autore articolo

      Benvenuta, @Chiara, e grazie del tuo entusiastico tour nei tè delle cinque di questa sala da tè.
      Non ho ancora letto né sfogliato At home with Jane Austen, benché sia nella mia lista dei desideri da un po’ di tempo, ma il fatto che sia scritto da Kim Wilson mi sembra già una garanzia, soprattutto perché in passato ho potuto leggere alcuni capitoli di In the garden with Jane Austen, che mi sento di raccomandarti (e che presto leggerò nella sua interezza).
      At home with Jane Austen sembra un’ottima fusione tra biografia e libro di viaggio, un genere di racconto che a me piace moltissimo e che trovo particolarmente pertinente nel caso di Jane Austen, la cui opera letteraria è profondamente ispirata dai luoghi e dalle persone che hanno arricchito la sua vita.
      Non esitare a tornare da queste parti e farmi sapere che ne pensi!

      Rispondi
  3. Chiara Nalbone

    Lo aggiungerò alla mia lista….che sta diventando lunghissima! Sta per arrivare “Jane Austen si racconta”. Grazie mille per la celere risposta! A presto.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*