by Cassandra Austen, pencil and watercolour, circa 1810

18 luglio 1817-2013

Let other pens dwell on guilt and misery. I quit such odious subjects as soon as I can, impatient to restore every body, not greatly in fault themselves, to tolerable comfort, and to have done with all the rest.
Che altre penne si soffermino su colpe e miserie. Io abbandono questi odiosi argomenti non appena posso, impaziente di riportare tutti quelli non troppo colpevoli a un tollerabile grado di benessere, e di farla finita con tutto il resto.
(Mansfield Park, cap. 48)

Grazie, dear aunt Jane, per avermi insegnato l’arte di sorridere.

1 pensiero su “18 luglio 1817-2013

  1. Avatarromina angelici

    “Ho perso un tesoro, una sorella, un’amica che non potrà mai essere superata. Era la luce della mia vita, rendeva preziosa ogni piccola gioia, alleviava ogni pena, mai le ho nascosto un mio pensiero, ed è come se avessi perduto una parte di me stessa. L’ho solo amata troppo, non più di quanto meritasse” Cassandra (L. a Fanny del 20 luglio 1817).

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.